Vai al contenuto
Home » Notizie » Il Giro d’Italia a Lucca dopo 40 anni grazie al nuovo corso del Comune

Il Giro d’Italia a Lucca dopo 40 anni grazie al nuovo corso del Comune

Giro d'Italia

Difendere Lucca saluta il Giro: “Manifestazione storica e popolare. C’è voluta l’amministrazione di centrodestra e un vero assessore allo sport per rivedere, dopo 40 anni, il Giro d’Italia a Lucca”. 

“Si tratta di un evento che va ben al di là della sua dimensione sportiva – continua Difendere Lucca – costituendo il Giro una manifestazione storica, emblema dell’Italia. La sua dimensione popolare la rende una delle corse più conosciute, e la febbre rosa ha contagiato la città, dalle vetrine dei negozi alle discussioni nei bar, innervando quel tessuto sociale così importante”.

“A questo si sono aggiunte le manifestazioni collaterali che hanno coinvolto varie parti della città. Lucca è stata inserita nel tracciato di una corsa seguita in tutto il mondo, nell’anno del centenario della morte di un suo cittadino illustre: Giacomo Puccini. Una connessione importante e coerente, vista la passione di Puccini anche per le biciclette”.

“Non possiamo quindi che salutare con favore la corsa rosa – sottolinea ancora Difendere Lucca – e il nuovo corso amministrativo del Comune. Dopo un decennio dove Lucca è stata condannata all’irrilevanza da parte del centrosinistra, si ha finalmente una giunta impegnata nel rilancio cittadino e un assessore allo sport, Fabio Barsanti, all’altezza dell’importanza della nostra città”.